Ieri è stato il grande giorno. Come sempre l’evento è stato anticipato da giorni di “rumors”, illazioni e smentite.

Cosa c’è di nuovo?

Partiamo da iOS 7, Jony Ive lo presenta attraverso un video, icone più piatte, la lock screen è completamente diversa da come l’abbiamo vista fino a ora, non c’è più il tasto per sbloccare il device, le icone sembrano sospese sullo schermo. Una grafica minimal, semplice e piatta. È la prima volta che iOS si trasforma così tanto.

Il Control Center racchiude tutte le notifiche e permette di avere tutto sotto controllo, in maniera veloce. Ora, per passare da un’app all’altra con un semplice swipe si sfogliano tutte le app aperte (come in Android).

Safari ora è a schermo intero, con barra indirizzi e ricerca tutto assieme, le tab scorrono in verticale.

AirDrop finalmente è disponibile anche su iOS7, una funzionalità davvero comoda che permette di condividere file attraverso dispositivi mobili e Mac.

L’album fotografico ora viene ordinato in base alla data e luogo in cui viene scattata una foto, ed è facilmente condivisibile tramite iCloud e AirDrop. Inoltre nuova app di foto con filtri alla Instagram.

Siri finalmente ha anche una voce maschile, ma per ora solo in francese, inglese e tedesco; attraverso la nuova integrazione è possibile utilizzarlo anche in auto, rendendolo così il navigatore universale.

Il tanto atteso iRadio è arrivato, un’app di musica dove è possibile trovare le stazioni radio e playlist musicali ad hoc.

Ma per avere iOS 7 dobbiamo aspettare fino a metà autunno, quando molto probabilmente usciranno il nuovo iPhone 5s e i nuovi iPad.

ios7

 

Ora passiamo a OS X Mavericks, il nuovo sistema operativo (anche questo disponibile in autunno), che prevede come novità il Finder, che ricerca i documenti tramite tag, e il multiple display per aumentare la produttività; il nuovo sistema operativo dovrebbe migliorare la memoria attiva, sfruttando la “compresse memory” = più reattivo meno consumo. Safari si aggiorna e diventa più social grazie alle funzioni di condivisione su Twitter, archiviare i bookmark e leggere gli articoli attraverso la reading list.

E poi iCloud Keychain, tutte le password in un portachiavi condivisibile tra tutti i device Apple.

Nuova grafica flat per calendar, ed il centro notifiche migliorato con la possibilità di cancellare le mail, rispondere ai tweet, rispondere ad una chiamata di facetime. Inoltre se volete già entrare nel mood del nuovo sistema operativo, potete scaricare lo sfondo in alta soluzione.

hero_wave

 Macbook Air, Airport e MacPro

I nuovi Macbook Air hanno una nuova batteria e una nuova CPU. Da quanto si dice la carica di una batteria dovrebbe durare una giornata intera, passando dalle 5 attuali alle 9-12 ore. La connessione ultraveloce ha fatto sì che Apple presentasse la nuova Airport con un nuovo design e spazio per hard-disk. Esteticamente sono uguali alla versione precedente e già acquistabili su Apple Store.

Il nuovo prodotto è MacPro: un cilindro, qualcosa di futuristico, una sneak preview al punto che Schiller esclama «[Apple] Can’t innovate more MY ASS!». Dimensioni piccolissime ma tanta resa, uno storage flash, dual GPU, hdmi, davvero qualcosa di spaziale. Arriverà sul mercato entro la fine dell’anno.

macpro