Social Media, SEO, Web Marketing, insomma c’è proprio tutto al #supersummit, il primo grande network verticale di eventi online gratuiti ideato da Marco Montemagno, fondatore di Blogosfere.

“Mmmm, interessante!”.

Il programma (lo trovate qui) è allettante, per gli argomenti trattati e ancora di più per i relatori: i migliori esperti digitali italiani sono a mia disposizione, gratuitamente!

“Ok, dove sta la fregatura?”.

Decisa a capirne di più, mi sono iscritta.

L’impatto iniziale è molto strano, nulla altro che una video conference: una faccia al di là dello schermo e ogni tanto la condivisione di slide… Persino la conoscenza di Montemagno mi ha spiazzata! Insomma, era tutto troppo friendly e al limite del casereccio.

“Cosa ti aspettavi, è gratis ed è online…’

E invece, per fortuna, era solo un warm up. Con il passare dei minuti, la testa ha iniziato a ricevere sempre più impulsi.

Oltre a tutte le lezioni tecniche sui Social Media, la SEO e tutto il resto, ci sono però 4 aspetti generali molto più importanti che vorrei condividere:

 

1. Il sapere è meglio condividerlo che venderlo

La conoscenza è un bene prezioso ma, a differenza di altri prodotti di lusso, più viene condivisa, più si moltiplica! Probabilmente molti di voi hanno già questa consapevolezza, la si vive molto bene nei gruppi su Facebook, Linkedin o Google+, dove tutti contribuiscono alla crescita degli altri. E’ vero, il web ha modificato la circolazione del sapere, ma ci sono ancora troppi soggetti che non lo sanno (o lo fanno)!

Troppe volte ho partecipato ad eventi a pagamento, che si spacciavano per “formativi” e che si sono rivelati solo degli spottoni di aziende o agenzie intente a vendere prodotti, servizi o punti di vista. Non imparo nulla, perdo tempo e denaro.

Il fenomeno del MOOC (Massive Open Online Courses) è in continua espansione a livello internazionale, perché non diffonderlo anche nel nostro paese?

 

2. Non di soli followers vive il saggio

Online si possono conoscere persone influenti, guru, professionisti. E’ tutto più semplice, basta un click! Ma non illudiamoci, prima o poi la “relazione” va portata ad un piano superiore.

Negli eventi come il #supersummit si raccolgono molti contatti, le persone giuste sono a disposizione in un solo colpo. Non fermiamoci lì, cerchiamo occasioni per conoscersi di persona, perché è così che nascono le collaborazioni più interessanti. Come la mia con Paper Project 🙂

I veri professionisti cercano relazioni più che semplici contatti: alla fine di ogni intervento ognuno si mette a disposizione, senza nascondersi. Basta solo approfittarne intelligentemente!

 

3. Il mondo è bello perché è vario

Non si tratta solo di un detto popolare, ma di una realtà che riprende il primo punto e lo amplifica.

Le classi online come il Supersummit hanno un pregio, può accedervi chiunque poiché vengono abbattute molte delle barriere che i master o i convegni fisici hanno: geografiche, temporali ed economiche!

Studenti, liberi professionisti, imprenditori, manager, appassionati, blogger, curiosi. Ognuno con un grado di formazione ed esperienza differenti, così che possono nascere domande, dubbi, casistiche talmente varie che poi si finisce per rientrarci sempre.

 

4. Troppe informazioni, nessuna informazione

La formazione crea sempre scariche di adrenalina e voglia di fare a pacchi. Calma.

Scegliete bene cosa portare a casa da questo tipo di eventi: non potete imparare tutti i segreti in un’ora di seminario, né tantomeno seguire con attenzione tutti i workshop in programma.

Saper selezionare le informazioni essenziali è una delle chiavi per far fruttare al meglio la partecipazione alle lezioni. Non fatevi esaltare dai mille spunti raccolti: non tutto è applicabile al proprio campo di azione e gli strumenti non sono efficaci in qualsiasi caso.

 

Il modello SuperSummit si è già espanso e per il 2014 sono previsti altri capitoli di formazione: legale, e-commerce, copywriting, customer service e molti altri.

Spero che questo tipo di eventi si possa diffondere anche in altri campi di formazione, non solo quelli strettamente legati al web.