La notizia non è sicuramente nuova, anche noi su Paper ne abbiamo parlato qui.

Spesso però non si sa come bisogna muoversi online in caso di separazioni: sia che siamo noi ad essere lasciati o che siamo noi a lasciare, il problema si pone comunque.

Cosa fare con le milioni di foto della coppia sparse online? Cosa fare con gli status che dichiarano: sposata, in relazione, fidanzata ecc.?

Una volta lasciarsi era una cosa privata che accadeva solo nel mondo offline, dove non si appendevano manifesti per il paese. Al massimo c’erano la perpetua o la vicina di casa ottantenne, che ne parlavano al mercato il martedì mattina.

Ora la nostra vita è lì, sbandierata sulla piazza virtuale, dove tutti possono vederla. E noi ci troviamo nella situazione di dover dichiarare che no, non siamo più una coppia, ma due single, che sì, ci siamo lasciati e che forse volevamo tenere tutta questa storia per noi.

Cambia il tuo status di relazione da “coppia” a “single”, ma fallo con discrezione. Facebook permette di decidere quali campi delle informazioni personali sono visibili a tutti, agli amici o solo a noi.

Bene, come prima cosa setta il campo relazione come visibile solo a te e a questo punto cambialo da coppia a single, o a quello che preferisci.

In questo modo eviti che Facebook renda visibile a tutti la notifica che hai cambiato il tuo status, e soprattutto eviti che il sistema invii una notifica alla controparte.

Perché, nel caso tu sia quella che ha lasciato, rischi un rogo online, mentre se sei la “vittima”, iniziano i messaggi pietosi: “mi dispiace”, “sembravate una coppia che avrebbe retto per sempre”, “domani andiamo a ubriacarci” ecc.

Blocca o limita il tuo ex.

È brutto da dirsi, perché da persone civili tutti vorremmo mantenere l’amicizia su Facebook con il nostro ex: siamo adulti e non dei bambini.  Ma sfortunatamente, lasciare un canale di comunicazione aperto come un social network fa del male a entrambi. Perché se il vostro ex è la “vittima” della situazione, sappiate che passerà le sue giornate sul vostro profilo per capire dagli status se lo state pensando, se c’è un altro nella vostra vita, cosa fate ecc.

Come si dice, lontano dagli occhi lontano dal cuore.

Cosa fare allora?

Non vi dico di limitarvi su quello che pubblicate, in fondo dovete sentirvi liberi di esprimervi. Semplicemente inserite il vostro ex in una lista di contatti con permessi limitati solo ai vostri contenuti pubblici. Stessa cosa va fatta anche con amici in comune e parenti di lui, perché ci vuole un attimo a chiedere a uno di essi di accedere a Facebook attraverso il loro profilo per continuare a spiarvi ancora.

Se siete la “vittima”, bloccate il vostro ex, fatelo per il vostro bene mentale, fatelo per non avere la tentazione di controllare il suo profilo ogni 5 minuti.

Messaggi in bacheca: se qualcuno vi chiede pubblicamente con un bel messaggio in bacheca come state, non sapendo della recente separazione, non rispondete pubblicamente. Evitate un lungo scambio di spiegazioni in bacheca: piuttosto mandate un messaggio di posta, così da lasciare la conversazione e le spiegazioni di rito in via privata.

(note a margine: dopo la decima volta che spiegate perché la vostra storia è finita, fatevi un bel documento word con tanto di risposta standard da inviare in queste occasioni, scoprirete che sarebbe davvero un sogno avere anche un bel file audio registrato sul cellulare per fare la stessa cosa a voce).

Si sa, l’amore ai tempi della rete genera foto di voi due assieme, lì sparse per l’etere. La domanda è: le cancello o non le cancello? Io sono per cancellarle, pensaci. Quando ti lasci, con le foto di voi due sparse per casa, stacchi le cornici e cambi le foto. Lo sai bene, quelle foto spariscono presto in un cassetto, e un domani ne prenderanno il posto delle altre. Senza sensi di colpa cancella le foto da Facebook e sugli altri profili social. Verifica prima di avere una copia delle foto sul PC. Stessa cosa vale anche per messaggi mail e altro: scarica tutto sul computer e cancella online. Una volta fatto, copia tutto su un DVD e cancella i dati anche dal computer. Via qualsiasi tentazione di infliggerci da soli del male.

Cosa fare del DVD? Infilalo nella scatola insieme a ricordi e regali, chiudi bene e via in un angolo in fondo alla cantina. Al prossimo trasloco ricordati di portare in discarica quella scatola, mica vorrai portartela dietro per sempre, no!?

lasciarsi-facebook