L’altro giorno mi sono imbattuta in un’analisi di Facebook Data Science: un team di Facebook analizza gli utenti di questo social network, ma anche le loro attività e soprattutto la trasformazione di questi in base alla propria età.

In parole povere è come essere catapultati in una puntata di “The Big Bang Theory”.

In queste settimane è in corso un interessante esperimento sull’amore. Direte “uhm che palle, è appena passato San Valentino”, in realtà vi risparmio l’analisi più concreta di quante volte i fidanzati si scrivono “Ti lovvo tanto” sulle proprie bacheche, ma piuttosto è interessante studiare le interazioni tra le coppie prima e dopo l’inizio di una relazione.

Come in ogni rapporto, anche su Facebook c’è la fase del corteggiamento, nella quale i messaggi vengono scambiati, i profili vengono visitati, i messaggi sono condivisi sulle rispettive bacheche. Il seguente grafico mostra il numero medio di post di timeline scambiati tra due persone che stanno per diventare una coppia.

01

Durante i 100 giorni che precedono l’inizio del rapporto si osserva un lento, ma costante, aumento del numero di post di timeline condivise tra la coppia futura.

Quando si avvia il rapporto (giorno 0) i post iniziano a diminuire. Si osserva un picco di 1,67 messaggi al giorno 12 giorni prima dell’inizio della relazione, e un punto più basso di 1,53 messaggi al giorno 85° del rapporto.

Quando la fase del corteggiamento è ultimata si passa alla fase “primo appuntamento”: in questo caso i post diminuiscono notevolmente e vengono inviati solo messaggi “positivi”. In pratica da “single” a “impegnata” anche l’umore si tramuta, e la qualità dei post ne risente in meglio.

Dunque, una volta ottenuto il “risultato” desiderato, l’urgenza diminuisce, anche perché i due partner tendono a interagire di più dal vivo, e Facebook diventa uno strumento sempre meno fondamentale. Presumibilmente, le coppie decidono di trascorrere più tempo insieme. Yuppy!

02

Al contrario, quando due si lasciano (citando una canzone di Anna Tatangelo) “si diventa fragili e si piange subito quando due si lasciano in fondo non si lasceranno mai..” ne risente anche Facebook. Il dato interessante riguarda il giorno della separazione, durante il quale si registra un’impennata di attività con un aumento medio dei post pari al 225%. In quel caso o cancellate l’utente dai vostri amici oppure applicate la funzione (spesso miracolosa) del “non seguire più…