Nessuno può smentirmi: creare grafiche personalizzate con Canva si può e bene!

Meriterebbe un monumento per due motivi: è intuitivo e in versione free è altruismo all’ennesima potenza. Anche a pagamento, i prezzi sono contenuti e io tutti i giorni spero che siano così speciali da rimanere tali.

Quindi? Partiamo facendo insieme un post per Paperproject. Iscritti? Via!

Premessa doverosa: i layout che potete scegliere sono veramente molti, dalle lettere alle presentazioni, dai poster ai menù fino al materiale pubblicitario per il web comprensivo di cover per social, ebook, blog e chi più ne ha più ne metta.

canva-layout

Clicchiamo su “Facebook Post” in questo caso e davanti a noi appare l’editor da cui poter scegliere tantissime versioni gratuite stupende tanto quanto quelle a pagamento.

Ora la facciamo facile e poi vi racconto quanta creatività ispira questo strumento, se si ha un po’ di quello che si dice #Seospirito d’intraprendenza.

Selezioniamo quello che ci serve per questo caso specifico:

canva-editor

E ora possiamo elaborare il formato originale scegliendo il font del testo e il suo colore. La varietà è notevole. Per la mia immagine coordinata scelgo molto spesso “Permanent Marker” ma, credetemi, c’è da perdere una giornata a scoprirli tutti.

canva-font

Ora scrivo il messaggino che leggerete solo verso la fine del post, e…Fermi tutti! Cambiamo la foto!

Quindi ci spostiamo a sinistra, clicchiamo uploads e prendiamo l’immagine appena scaricata del Logo di Paperproject.

Poi, semplicemente, o la carichiamo dalla nostra cartella o la trasciniamo dentro Canva.

Possiamo poi ridimensionare l’elemento, funzione Crop e mediante l’utilizzo dei filtri, scegliere come vogliamo vedere il background del post.

Cosa ci propone la voce Filter? Luminosità, contrasto, saturazione, colorazione, sfumatura e altro ancora.

Per dovere di cronaca: per praticità ho tagliato le zampe alla povera papera. Umilmente scusa!

canva-filter

Bene, non me ne voglia la Redazione per aver cambiato pure il colore, sto lavorando per voi. Ed ecco il risultato.

paperproject-grazie

Lo potete scaricare in .png  o in .pdf ad alta qualità e poi condividerlo tramite social.

Quando posso lo faccio perché ci tengo a promuovere Canva. Giuro che non ci prendo la percentuale!

H2 Come creare grafiche professionali con Canva

Se vi servono lavori più complessi, il vostro Art Director non è disponibile o semplicemente non potete permettervelo – la mia Partner in merito giustamente non è a buon mercato e allora bisogna anche pensare ad arrangiarsi ogni tanto – qui potete creare dignitosamente il vostro materiale di marketing.

Vi assicuro che i veri esperti producono con eccellenti risultati e se non mi credete date un’occhiata allo stream (in alto sul menù di navigazione).

canva-stream

Non voglio vendervi che è semplice, ma di sicuro è immediato l’utilizzo e quindi serve solo farci la mano. C’è anche da dire che insegnano anche a lavorarci nella Design School (terza label del menù principale), fornendo spunti di ogni tipo e per tutti gli usi pubblicitari e non.

Se poi siete “duri a capire” e io rientro in quella fascia di user, ci sono dei perfetti tutorial che vi illustrano tutte le potenzialità e le applicazioni della piattaforma.

Per chi si occupa di social media marketing, è blogger, è alle prese con la preparazione delle slide di corso, per chiunque debba affrontare un progetto editoriale, questo è uno strumento grafico indispensabile.

Velocemente vi riassumo le funzionalità:

  • creazione di layout, partendo da una base direi completa, se siete utenti inesperti;
  • se siete dei Guru o degli smanettatori vi arrangiate: cliccate “use custom dimensions” in alto a destra, allineato a “create a design” all’apertura di “your design”;
  • potete ricercare tra 1.000.000 risorse (free e a pagamento con cifre direi oneste): grid, frames, forme, linee, illustrazioni, icone, foto, diagrammi e per i credits c’è pure una gallery con il logo da applicare alle vostre opere d’arte;
  • l’upload è immediato, così come il download in formati universali e usufruibili subito (per il web magari ridimensionateli, potrebbero essere pesanti a seconda del formato e delle applicazioni scelte);
  • imparare è facile grazie alla loro scuola;
  • NON C’E’ LIMITE ALL’IMMAGINAZIONE.

canva-funzionalita

Io che altro posso dirvi? Escluso il mio avatar, del mio Disegnatore e amico Michele Zennaro, la maggior parte del mio materiale online è Canva e spesso anche le presentazioni in keynote hanno, comunque, elementi provenienti da qui. Mi trovo bene, sono veramente contenta esista qualcosa che permetta anche ai comuni mortali di presentarsi con dignità e poi, ovvio, beato chi può permettersi un grafico che disegni per lui.

E voi? La pensate come me?